Crea sito

Browse By

È guerra tra Twitter e Trump: il social censura un altro tweet del presidente per ‘istigazione alla violenza’

Trump, riguardo agli scontri di Minneapolis, aveva sostenuto la polizia scrivendo “quando partono i saccheggi si inizia a sparare”

Dopo la firma dell’ordine esecutivo contro i social network da parte di Trump, twitter è partito al contrattacco e ha censurato un altro tweet del Presidente americano, sostenendo che ‘esalti la violenza‘. Trump aveva infatti scritto un tweet di supporto al Governatore del Minnesota, che si ritrova a fronteggiare una situazione incandescente a Minneapolis a causa della morte di George Floyd, l’afroamericano ucciso dalla polizia.

Trump aveva scritto: “Non posso star qui a guardare quel che succede in una grande città americana, Minneapolis. Una totale mancanza di leadership. O il debolissimo sindaco di estrema sinistra Jacob Frey si dà una mossa, o manderò la Guardia nazionale per fare il lavoro che serve”. Trump insomma è dalla parte della polizia, pur avendo detto che si dovrà fare giustizia per la morte di George Floyd. Ciononostante, Trump ha scritto anche “quando partono i saccheggi si inizia a sparare”: questa la frase che ha spinto Twitter a censurare il tweet, anche se rimane visibile e rimane solo un avvertimento di Twitter.

Globalist

Please follow and like us: