Crea sito

Browse By

Grazie Fedez, per il tuo coraggio di smascherare la marcia ipocrisia leghista

All’indomani dell’imbarazzante siparietto di Pio e Amedeo dove hanno difeso il ‘diritto’ di insultare le persone, dal palco del concerto del 1° Maggio il rapper ha sbattuto in faccia a questo paese ipocrita

di Giuseppe Cassarà

Fedez ha fatto nomi e cognomi. All’indomani dell’imbarazzante siparietto di Pio e Amedeo su Canale 5, dove hanno difeso a spada tratta il ‘diritto’ di insultare le persone, dal palco del concerto del Primo Maggio il rapper ha sbattuto in faccia a questo paese ipocrita l’unica verità: che il DDL Zan è divisivo solo per chi ha la coscienza sporca.

“Se avessi un figlio gay lo getterei nel forno”

“I gay sono aberrazione della natura”.

“Fanno le iniziazioni ai bambini per farli diventare gay”.

Queste sono solo alcune delle atrocità pronunciate da vari leghisti, uomini e donne, nel corso degli anni.Quegli stessi leghisti che ora cianciano di ‘etero discriminati’ e di attentato alla libertà di parola. Il tutto perché si vuole dire che no, insultare le persone Lgbtqi+ non è un diritto. Che insultare nessuno non è un diritto. E che ci siamo stufati di vedere la Lega giocare ipocritamente con le vite delle persone, solo per raccattare i voti della parte più marcia, sporca e cattiva di questo paese.

Quindi grazie Fedez. Te lo dico al culmine di giorni difficili per la nostra comunità. Te lo dico perché giusto ieri, 4,7 milioni di italiani hanno riso e sghignazzato mentre due ‘comici’ ci chiamavano froci. Te lo dico perché sei l’unico, in questo paese dalla sinistra morente, a usare i tuoi privilegi per fare del bene. Del bene sincero.

Grazie per tutte le rogne che dovrai affrontare, per gli attacchi che tu e la tua famiglia riceverete nei prossimi giorni, per la spietatezza con cui la Bestia di Salvini vi si rivolterà contro. Hai le spalle larghe e la forza per affrontare lo schifo che sicuramente stanno già preparando.

Ma hai fatto ciò che altri avrebbero dovuto fare, ma non hanno avuto il coraggio. Per politica, per mancanza di interesse, per pigrizia mentale.

Grazie, sinceramente.

Telefonata tra Fedez e la RAI

Testo integrale del monologo di Fedez

Globalist

Please follow and like us: