Crea sito

Browse By

La nonna racconta chi erano Oscar e Valeria annegati nel Rio Grande…

Storia di persone che erano scappate dal Salvador inseguendo il sogno di una vita migliore: “Ti avevo chiesto di non partire ma…”

C’è una foto che ha fatto il giro del mondo, non sono manichini, sono due esseri umani con la loro storia unica e irripetibile. Loro non ci sono più ma è rimasta Rosa Ramirez, madre e nonna a raccontare la vita prima della morte.
Ci aveva provato a impedire a suo figlio Oscar di partire. Ma lui sognava una vita migliore, lontano da San Martin, un borgo di San Salvador. E inseguendo quel sogno è morto, insieme alla figlia Valeria di 23 mesi, i loro corpi immortalati nella foto che è diventata il simbolo del dramma dei migranti che cercano disperatamente di raggiungere gli Stati Uniti.

Oscar Alberto Martinez Ramirez aveva 25 anni, faceva il cuoco in una pizzeria. Sua moglie Tania Vanessa Avalos di anni ne ha 21 e faceva la cassiera in un fast-food. Rosa, la mamma di Oscar, viveva con loro a San Martin, finché non hanno deciso di partire, di andare a nord. «Non avevamo mai avuto problemi, anche se in questa zona ci sono diverse gang – racconta ora Rosa, che stringe le foto del figlio e della nipotina – Sono partiti per una questione economica». «Gli ho detto “figlio mio non partire, ma se proprio vuoi farlo, lascia la bambina”. Lui mi ha risposto “Come pensi possa lasciarla qui?».

www.globalist.it

Please follow and like us: