Crea sito

Browse By

Madre no-vax e trumpiana porta la figlia a un Covid-party: la ragazza muore pochi giorni dopo

Carsyn Davis

Si chiamava Carsyn Davis ed era sopravvissuta a un cancro che l’aveva colpita in giovane età. Ma non è sopravvissuta all’imbecillità dei suoi genitori

Una 17enne americana, Carsyn Davis, è morta dopo che la madre, una no-vax convinta, l’ha portata a un Covid-party in Chiesa. La ragazza, che aveva sconfitto un cancro in giovanissima età, era immunodepressa ed è morta pochi giorni dopo aver contratto il virus. Aveva appena compiuto 17 anni.

Nei nove giorni successivi al Covid-party la madre (infermiera che si autodefinisce una ‘patriota no-vax’) le ha somministrato idrossiclorochina e ossigeno tramite una macchina portatile di proprietà del nonno. Poi entrambi i genitori hanno rifiutato il ricovero della figlia, ma tre giorni dopo non c’è stata altra scelta che intubare la ragazza, che ormai però era troppo debole. È morta il giorno dopo.

“Siamo incredibilmente rattristati dalla sua scomparsa in giovane età, ma siamo confortati dal fatto che non abbia sofferto”,

ha avuto il coraggio di affermare la madre a News-Press, facendo sapere che la 17enne era una patriota cristiana. Noi non conoscevamo Carsyn, ma possiamo essere abbastanza sicuri che avrebbe voluto continuare a vivere. E che la follia dei suoi genitori non gliel’ha consentito.

Globalist