Crea sito

Browse By

Resistono allo stupro e il branco le rapa a zero: l’umiliazione di due donne indiane…

Le due donne, madre e figlia, hanno resistito al tentativo di violenza di un gruppo di uomini che si sono vendicati umiliandole.

Una storia particolarmente cruenta arriva dall’India, paese dove le violenze sessuali sono all’ordine del giorno e le storie di soprusi verso le donne riempiono le cronache locali. Stavolta è successo in un villaggio di Bihar, nell’est del paese: due donne, una madre e una figlia, hanno resistito al tentativo di stupro da parte di Mohommad Khurshid, rappresentante del villaggio, e di alcuni complici che sono penetrati a casa delle due donne per violentare la figlia 19enne, appena sposata.

Furibondi per la reazione delle donne, gli uomini le hanno prese e trascinate fino a un parrucchiere, dove hanno rasato loro la testa. Poi le hanno costrette a camminare per le strade del villaggio.
L’’ufficiale di polizia Sanjay Kumar ha dichiarato all’Agence France-Presse: «al momento sono stati arrestati solo sei dei sospettati: gli inquirenti stanno conducendo ulteriori operazioni per fermare quelli rimanenti, che si sono dati alla fuga dopo l’episodio».
Il responsabile del villaggio e il parrucchiere rientrano tra le persone interrogate. Il caso ha attirato l’attenzione dei media indiani, e l’opposizione al governo dello Stato di Bihar sta sfruttando il caso per criticare il potere dei governanti in carica.

www.globalist.it